Ultimo aggiornamento: martedi' 20 ottobre 2020 21:33

Borja Valero: “Grato alla Fiorentina”

17.09.2020 | 12:56

Sono arrivate le prime parole di Borja Valero nella sua nuova avventura, dopo tre anni e mezzo dalla prima, alla Fiorentina: “Oggi è una giornata felice. E’ stato triste per me lasciare Firenze la prima volta, ma ringrazio anche l’Inter con cui ho fatto anni importanti. A questa squadra posso dare tanto come giocatore, grazie alla mia esperienza. Mi allenerò con entusiasmo per giocare tutte le partite – ha detto lo spagnolo -. Con l’Inter siamo stati vicini a vincere qualcosa, sarebbe stata la ciliegina sulla torta per la mia carriera. Io qui voglio meritarmi il posto come giocatore e non per l’affetto che ho ricevuto dalla piazza”. Poi un accenno sulla nuova Fiorentina con Commisso: “La prima volta che sono arrivato c’è stata una rivoluzione nella rosa e abbiamo sfiorato la Champions. Spero che si possa tornare in Europa per crescere come singoli e come collettivo. Posso fare il regista con i viola, è un  ruolo che posso fare, poi spetta al mister decidere come e se impiegarmi”. Ancora reazioni sul ritorno: “Mio figlio ha tutti gli amici qui, e appena ha saputo che saremmo tornati si è emozionato tantissimo – ha affermato Borja -. Ho scelto di tornare, nonostante offerte e contratti più lunghi, perché al cuore non si comanda e l’unica mia opzione è stata Firenze”. Poi alcune parole su Chiesa e Ribery: “Quando sono andato via Federico era giovane ma si vedeva fosse forte, ora ha avuto una crescita importante sia con i viola che con la Nazionale. Ribery è unico, c’è da imparare a stare vicino a lui”. Poi sul numero di maglia, il 6: “Il 20 lo ha Pezzella, parlando con mio figlio abbiamo deciso che il 6 fosse quello giusto, è anche la sua data di nascita”.

Foto: Instagram Fiorentina