Calciomercato
Iniesta Barcellona 17-18 Mundo Deportivo

Barcellona, dal futuro incerto di Iniesta alle nuove sirene su Rabiot. La situazione

Potrebbe essere un’estate piuttosto movimentata in casa Barcellona. Dopo una vita passata in blaugrana, tanti trofei alzati e mille giocate da urlo, ora per Andres Iniesta potrebbe essere infatti arrivato il momento di fare le valige per cambiare aria. Le parole dello spagnolo sulla permanenza all’ombra del Camp Nou sembrano lasciare più di un’interpretazione. “Non ho ancora deciso al 100% se restare o andare via – ha dichiarato il centrocampista ai microfoni di Cadena Ser -. Se dovessi restare sarà solo dopo aver capito di poter ancora dare il 200%. Se così non sarà, allora me ne andrò. E’ questo il dubbio che ho. Io sono nel club della mia vita, la situazione non è semplice ma mi rendo conto di avere una certa età e che le cose cambiano”. E per don Andres, le sirene che chiamano in causa un futuro a tinte cinesi si fanno sempre più insistenti, con i prossimi mesi saranno decisivi in tal senso. Nel frattempo, come noto, il Barça si è già precauzionato con Arthur, centrocampista classe ’96 bloccato dal Gremio in vista di luglio (operazione da 30 milioni di euro più 9 di bonus). Il gioiello verdeoro potrebbe prendere il posto proprio di Iniesta, qualora lo spagnolo optasse per l’addio. Ma sulla lista degli uomini mercato dei blaugrana (oltre Frankie De Jong, gioiello classe ’98 dell’Ajax) c’è un altro nome che è tornato prepotentemente di moda: si tratta di Adrien Rabiot, il centrocampista 23enne di proprietà del Paris Saint-Germain. Rabiot era già finito nel mirino del Barcellona la scorsa estate con i blaugrana che, come spiega Mundo Deportivo, avevano tentato di inserirlo nell’affare Neymar. Ma adesso, il club catalano sarebbe pronto a un nuovo assalto che potrebbe essere favorito dalla scadenza del contratto del classe ’95, fissata per il 30 giugno 2019. Il Barça si prepara ad una mini-rivoluzione a centrocampo, tra il futuro incerto di Iniesta e le nuove sirene su Rabiot.

 

Foto: Mundo Deportivo

Commenti

Archivio: Calciomercato