Ultimo aggiornamento: martedi' 14 settembre 2021 00:28

BABY UMILE, LA STOFFA C’È

07.09.2021 | 14:45

Bruno Umile e una storia tutta da raccontare. Dopo una vita passata a Napoli, nel settore giovanile del club azzurro con cui ha messo a segno circa 50 gol tra Under 15, 16, 17 e Primavera, è rimasto svincolato ad agosto con la società azzurra che non gli ha rinnovato il contratto. Ha chiuso la sua esperienza a Napoli ma non in Campania: il giovane calciatore classe 2003, ha subito trovato un altro club che ha scommesso sulle sue doti. La squadra in questione è il Benevento con il ds Foggia che l’ha ingaggiato per rinforzare la Primavera dei sanniti.

Ieri, durante l’amichevole vinta per 5-1 dal Benevento nello stadio Maradona, nei minuti finali della partita mister Caserta ha mandato in campo questo giovane talento al posto di un altro figlio di Napoli, ovvero Roberto Insigne. Bruno Umile al primo pallone toccato ha subito punito quella che era la sua ex squadra: grazie ad una giocata di Brignola, la sfera è terminata sui piedi di Umile che da pochi passi ha messo la palla in rete ed ha chiuso definitivamente la gara.

E lui che proprio un mese fa si è trovato svincolato dal Napoli ha fatto il suo esordio al Maradona con la maglia delle streghe ed ha subito trovato la rete. Un segno del destino per il ragazzo cresciuto nella scuola calcio Internapoli e che oggi, a 18 anni, sogna in grande a Benevento. Adesso in campo dovrà ripagare la fiducia che il club giallorosso gli ha dato: il talento c’è, si vede. E’ un giocatore duttile che può giocare su tutto il versante offensivo. Deve ancora crescere ma il futuro è tutto dalla sua parte.

Foto: Logo Benevento