Ultimo aggiornamento: venerdi' 23 agosto 2019 00:45

Avanti, Juve: con il Lione primo match point qualificazione

02.11.2016 | 00:01

Altri tre punti con il Lione per ottenere il conforto dell’aritmetica, relativa alla qualificazione agli ottavi, e poi concentrarsi esclusivamente sul discorso primo posto da giocarsi col Siviglia: questo l’obiettivo della Juventus, che stasera attende allo Stadium la visita della truppa di Bruno Genesio, sconfitta due settimane fa a domicilio grazie al monumentale Buffon ed all’exploit di Cuadrado. Vincere il girone è un dogma per la Vecchia Signora, specie considerando che poi il calendario propone la trasferta in terra andalusa che nel dicembre 2015 costò carissima a Bonucci e compagni: il gol dell’ex di Llorente (frattanto trasferitosi allo Swansea) fece scivolare in seconda posizione i bianconeri, che poi al sorteggio beccarono il Bayern. Alla luce di tutto ciò, il match point di stasera va sfruttato, Allegri lo sa bene e per questo oggi non vuole avere sorprese. Conterà molto l’approccio, bisognerà essere concreti sin da subito dopo aver memorizzato che l’OL dietro è tutt’altro che una fortezza inespugnabile. La Juve arriva all’appuntamento col morale alto dopo il successo sul Napoli nello scontro diretto che le ha consentito, complice il pareggio della Roma a Empoli, di portare a più 4 il vantaggio sul secondo posto. Dall’altra parte della barricata, il Lione è reduce dal blitz nella tana del Tolosa, vittoria salvifica per il pericolante Genesio. La situazione di classifica però resta negativa: con 16 punti conseguiti in 11 giornate, Lacazette e soci accusano già un distacco abissale (13 punti) dal Nizza capolista, 7 invece le lunghezze di svantaggio rispetto alla zona Champions occupata attualmente da Monaco e Psg, seconde a quota 23. Per quanto riguarda le probabili formazioni, Allegri deve fare a meno di Dybala, Pjaca e Chiellini, ormai un habitué dell’infermeria, assenze pesanti che vanno ad aggiungersi a quella dello squalificato Lemina e di Lichtsteiner, non inserito in lista Uefa. Resta da capire se il tecnico toscano si affiderà ancora al 3-5-2 oppure, ipotesi che sta prendendo consistenza, opterà per la difesa a 4 (da non scartare l’opzione 4-3-1-2 con Pjanic trequartista, oltre al 4-4-2 con Cuadrado ed Evra). Mentre nella compagine transalpina marcano visita Valbuena e il lungodegente Jallet, torna tra i convocati invece Grenier. Fischio d’inizio alle 20.45, dirigerà le operazioni il quotato arbitro olandese Bjorn Kuipers.

Probabili formazioni

JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Bonucci, Benatia; Dani Alves, Khedira, Marchisio, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Mandzukic. All.: Allegri

 

LIONE: Lopes; Nkoulou, Yanga-Mbiwa, Morel; Rafael, Ferri, Gonalons, Tolisso, Rybus; Fekir, Lacazette. All.: Genesio

 

Foto: Twitter Juventus