Ultimo aggiornamento: martedi' 14 settembre 2021 11:05

ILIEV ACCENDE IL SOGNO ASCOLI

03.09.2021 | 13:10

In Italia-Bulgaria di ieri sera, Atanas Iliev si è ritagliato un ruolo da protagonista indiscusso mettendo al 40′ la palla alle spalle di Gigio Donnarumma per il definitivo 1-1. Un biglietto da visita niente male per l’attaccante prelevato dall’Ascoli lo scorso 26 agosto dal Botev Plovidv (operazione di circa 400 mila euro). Andiamo a scoprire di più su colui che ha bloccato gli Azzurri e che sta facendo sognare la tifoseria marchigiana.

Iliev è nato a Dobric il 9 ottobre 1994. Alto 1,88 m ha un fisico che lo rende il prototipo dell’attaccante moderno. È cresciuto nei settori giovanili del Dobrudža e del Černo More, rivelandosi fin da subito un profilo da seguire con grande attenzione. Con la squadra di Varna, a 17 anni, ha debuttato fra i Professionisti e a fine stagione ha collezionato 16 presenze e 2 reti. Nel 2014 è rientrato al Dobrudža, nella seconda divisione bulgara, realizzando 10 gol in 15 presenze.
Nel 2015 è approdato al Montana, compagine in cui ha militato fino al 2020, fra massima e seconda serie, scendendo in campo 138 volte e realizzando 56 gol e 11 assist. La scorsa stagione è stato protagonista assoluto con il Botev Plovdiv, club con cui ha messo a segno 13 reti in campionato, 1 in Coppa bulgara e 3 nelle gare dei playoff che hanno portato i gialloneri ad un passo dallo scudetto.

Numeri che gli sono valsi la chiamata in nazionale e non solo…

Agli ordini di mister Yasen Petrov ha esordito contro la Svizzera nelle qualificazioni per i Mondiali. In totale le apparizioni con la maglia della Bulgaria attualmente sono 7, condite da 2 gol. L’ultimo ieri sera, che apre scenari molto interessati ad Ascoli.

Foto: Twitter Nazionale italiana