Ultimo aggiornamento: giovedi' 02 luglio 2020 00:45

ASCACIBAR, DAI PRIMI CALCI IN ARGENTINA ALLA CONSACRAZIONE IN BUNDES

02.01.2020 | 14:40

L’Hertha Berlino, attraverso i propri canali di comunicazione, ha ufficializzato la firma del centrocampista argentino Santiago Ascacibar. L’ex Estudiantes de La Plata, 22 anni, è stato prelevato dallo Stoccarda, club che l’aveva acquistato nel 2017 portandolo in Germania. Un grande colpo per l’Hertha, che si assicura così uno dei migliori specialisti nelle ultime due edizioni della Bundesliga. Andiamo a scoprire qualcosa in più su di lui.

Santiago Lionel Ascacibar è nato a La Plata il 25 febbraio 1997. Dopo qualche esperienza in piccole società locali, a 9 anni fa un provino con l’Estudiantes, squadra che poi lo lancerà nel grande calcio. Santiago ha il futbol del sangue, il suo allenatore di allora se ne accorge subito: è proprio Omar Rulli (padre di Geronimo, futuro portiere di Estudiantes e Real Sociedad) a convincere la dirigenza del club a puntare su di lui. Già da bambino El Ruso, questo il soprannome di Ascacibar, si piazza nella posizione di volante, il centrocampista che deve sia impostare che difendere ed è fondamentale nelle tattiche argentine, ruolo che svolge tuttora. Anno dopo anno il giovane Santiago scala tutte le gerarchie delle giovanili, arrivando fino a quella squadra riserve che è l’anticamera dell’esordio tra i grandi datato l’8 febbraio del 2016 contro il Lanus. Alla fine saranno 50 le presenze del Ruso in un anno e mezzo con l’Estudiantes, senza neanche segnare un gol. Ma le sue prestazioni gli valgono la chiamata dall’Europa: nel 2017 il giocatore approda in Bundesliga e più precisamente allo Stoccarda per una cifra intorno agli 8,5 milioni di euro. Qui Ascacibar si è ambientato subito diventando un perno insostituibile del centrocampo del club tedesco con il quale, nella prima stagione, ha collezionato 29 presenze portando la sua squadra a una tranquilla salvezza. Poi un altro anno e mezzo da protagonista (nonostante la retrocessione della passata stagione), quindi l’assalto dell’Hertha Berlino, a caccia di rinforzi per blindare la zona salvezza in Bundesliga.

Ascacibar è un mediano di ruolo, capace di disimpegnarsi anche come mezzala o centrocampista centrale. Perfetto per qualsiasi schema, ha dunque il vantaggio tattico di poter ricoprire ogni ruolo di un centrocampo a 2, a 3 o a 4. Il fisico brevilineo non è mai stato un grosso problema. Anzi, tutt’altro. Ciò che colpisce del ragazzo è la grande forza di volontà, la dinamicità e l’abnegazione che sfoggia nel corso dei 90 minuti di gioco. Un classico volante votato per lo più alla fase di copertura, ma qualitativamente ben dotato, anche in fase d’impostazione. Destro di piede, ha un buon tiro, discrete capacità balistiche e sa leggere bene, spesso in anticipo, diverse situazioni di gioco. Come caratteristiche tecniche ricorda il suo connazionale Javier Mascherano, al quale è stato paragonato fin dagli esordi in Argentina. Ora ha davanti a sé un’altra sfida mica da poco: consacrarsi definitivamente in un campionato top come la Bundesliga.

https://twitter.com/HerthaBSC/status/1212662496647094272

Foto: sito ufficiale Hertha Berlino