Ultimo aggiornamento: martedi' 25 giugno 2019 10:26

DALL’ARGENTINA CON FURORE: LISANDRO MARTINEZ, IL DOPO DE LIGT PER L’AJAX

18.05.2019 | 12:35

Con De Ligt oramai prossimo all’addio dopo una stagione disputata ad altissimi livelli, l’Ajax comincia a tutelarsi, mettendo a segno un bel colpo per la propria retroguardia in vista della prossima stagione. Il club olandese ha difatti chiuso per il difensore argentino Lisandro Martinez, ottimo prospetto in arrivo dal Defensa y Justicia. Un acquisto importante per una squadra che, dopo il trionfo in Eredivisie e la grande cavalcata in Champions League, vuole continuare a stupire. Un giocatore giovane e con ampi margini di miglioramento del quale, probabilmente, sentiremo presto tanto parlare.

Lisandro Martínez nasce il 18 gennaio 1998 a Gualeguay, una cittadina di 39 mila abitanti situata nella provincia di Entre Rios. Cresciuto calcisticamente nel Newell’s Old Boys, Licha, soprannome attribuitogli in patria, fa il proprio esordio con la prima squadra dello storico club di Rosario il 27 giugno del 2017, nel match perso con il risultato di 2-0 contro il Godoy Cruz. Poco tempo dopo il debutto, ecco tuttavia la svolta nella sua carriera. L’11 agosto del 2017, infatti, si trasferisce in prestito al Defensa y Justicia, club con sede nella città di Florencio Varela. Con addosso la maglia gialloverde, Lisandro Martinez comincia a mettersi in evidenza grazie alle sue ottime prestazioni, guadagnandosi immediatamente un posto nell’undici titolare e facendo letteralmente sognare i propri sostenitori. Dopo una prima stagione disputata su buoni livelli, il Defensa decide così di riscattarlo, versando 725 mila euro nelle casse del Newell’s. Una cifra non di poco conto che rende Martinez il secondo investimento più oneroso nella storia del club di Florencio Varela. Il gioiello argentino ripaga la fiducia della società, rendendosi protagonista nella grande annata del Defensa, trascorsa lungamente ai vertici della Primera División, e convertendosi in una delle pedine fondamentali dello scacchiere tattico del tecnico Sebastian Beccacece. Nelle due stagioni trascorse tra le fila del club gialloverde, colleziona pertanto ben 57 presenze, realizzando 3 reti e servendo 5 assist ai propri compagni. La sua continuità e le sue incredibili doti gli valgono inoltre l’apprezzamento del ct della Nazionale argentina, Lionel Sebastian Scaloni, che decide di farlo esordire il 22 marzo del 2019, in occasione dell’amichevole persa per 3-1 contro il Venezuela. Una partita che il giovane difensore non dimenticherà facilmente e che giunge dopo le precedenti esperienze maturate con l’under 20 dell’albiceleste.

Lisandro Martinez può certamente essere considerato il prototipo del difensore moderno. Centrale spesso impiegato come terzino sinistro, il classe ’98 è dotato di ottime capacità di anticipo e di una buona visione di gioco. Bravo in fase di impostazione, il giovane talento argentino ama uscire palla al piede dalla propria linea difensiva e servire i compagni di squadra con lanci precisi, calibrati al millimetro. Mancino naturale abile anche nel calciare con il piede destro, Licha è ora pronto ad approdare in Europa. Altro calcio, altro paese, altra maglia. Probabilmente un’eredità importante da raccogliere, quella di Matthijs De Ligt. L’Ajax lo attende a braccia aperte. Lui, Lisandro Martinez, vuole soltanto continuare a stupire, dimostrare il proprio valore e sfruttare al massimo una grande opportunità per la propria carriera calcistica.

 

Foto: Marca