Ultimo aggiornamento: sabato 27 febbraio 2021 12:55

ANTOV, QUALITA’ E TALENTO PER LA DIFESA DEL BOLOGNA

02.02.2021 | 14:15

Un colpo a sorpresa del Bologna dell’ultimo giorno di mercato è quello del difensore Valentin Antov. Un talento prelevato dal CSKA Sofia, in Bulgaria.

Nonostante sia un classe 2000, Antov è considerato un talento cristallino e tra i migliori difensori d‘Europa in ottica futura. Non a caso a 21 anni si è già leader e capitani della propria squadra, accade solo ai predestinati, ai giovani che un giorno saranno tra i migliori al mondo. Antov ha già maturato un’esperienza importante, esordendo anche nelle competizioni europee (nell’Europa League in corso era nel girone della Roma). Non a caso i giallorossi lo hanno iniziato a seguire dopo le gare europee dello scorso autunno, rimanendo favorevolmente impressi dal capitano bulgaro. Ma il Bologna ha sbaragliato la concorrenza.

Valentin Antov è cresciuto a casa sua da sempre, nel CSKA Sofia. Da quando aveva 5 anni ha fatto parte della squadra minore del club, facendo tutte le trafile nelle giovanili, fino alla prima squadra. L’esordio in prima squadra è da record, datato 19 agosto 2015 in Coppa di Bulgaria contro il Sofia 2010, quando aveva solo 14 anni e 9 mesi, un record incredibile, che dimostra però le qualità del ragazzo.

Ma non è finita qui. In quella stessa partita, infatti, Antov diventò anche il più giovane capitano di sempre nella storia della CSKA Sofia, indossando la fascia negli ultimi 25 minuti. Un gesto voluto dalla società come dimostrazione di rinnovamento, che segnò l’inizio della carriera di Antov, simbolo della rinascita del club bulgaro.

Nel 2016, si teme per la sua salute e per la carriera del prodigio: subisce un durissimo infortunio alla testa, con relativo trauma cranico, che lo terrà fuori per 9 mesi. Il ritorno in campo, con il caschetto, fu lungo, ma sempre più convincente. Antov, dopo diversi mesi, riacquisì la fiducia e decise di abbandonare il casco protettivo per giocare. Nel 2018-19, l’esordio in campionato, a 17 anni, nella gara contro il Vereya, trovando poi da quell’annata spazio e continuità in prima squadra, giocando anche in Europa League.

Da questa stagione, era capitano fisso del CSKA, simbolo del club, ma le sirene di grandi club hanno iniziato a suonare. Nel mercato invernale, sul gong, il passaggio a sorpresa al Bologna, su richiesta di Sinisa Mihajlovic, che ne vede qualità incredibili. Conta in totale 77 presenze e 3 gol con il CSKA, di cui 2 solo in questa stagione in corso.

Capitolo Nazionale: il giocatore vanta già 3 presenze nella Nazionale maggiore della Bulgaria. In passato ha fatto tutte le trafile giovanili, dall’Under 17 all’Under 21.

Antov, oltre ad essere dotato di un grande fisico e forza, è dotato di una buona tecnica d i base e visione di gioco, visto che ha iniziato la carriera come centrocampista, spostato poi indietro dai tecnici delle giovanili, visto le sue ottime qualità in fase difensiva. Antov è molto bravo anche nel gioco aereo. Di carattere grintoso, nonostante sia di piede destro sa disimpegnarsi sufficientemente bene anche con il sinistro.

Il Bologna si ritrova tra le mani un talento importante, che certamente imparerà ancora tanto nel calcio italiano, culla dei difensori per eccellenza.

Foto: Twitter Bologna