Ultimo aggiornamento: venerdi' 23 luglio 2021 08:45

Antognoni: “Da Commisso nessun segnale. I giocatori mi apprezzavano”

18.07.2021 | 09:33

Dopo la rottura con la Fiorentina Giancarlo Antognoni, nel corso di un’intervista a La Gazzetta dello Sport, non fa sconti al club toscano e al trattamento ricevuto. E su un ipotetico ritorno al Franchi risponde: “No, non voglio creare imbarazzo”. 

Su Commisso: “Pensavo che Rocco Commisso mi avrebbe contattato per spiegarmi il perché di questo divorzio. Se n’è lavato le mani. Barone mi ha detto che è stato lui a decidere tutto. Lui ha più soldi di me, ma avere più soldi non giustifica certi comportamenti. Quante volte Commisso ha detto che era rimasto deluso dal fatto che Chiesa se n’era andato alla Juve senza salutare? Ha fatto lo stesso grave errore con me. Chiesa ha sbagliato, Commisso lo ha detto cento volte, e lui ha fatto lo stesso. Martinez Quarta? L’unico mio intervento sugli ultimi giocatori è stato suggerire il suo acquisto visto che il mio amico Passarella mi aveva garantito sul valore del difensore. Messaggi dalla squadra? Vero. Dusan Vlahovic, un giocatore formidabile che diventerà un campione. Bastano i messaggi di Pezzella e Vlahovic a far capire che il gruppo squadra mi apprezzava”.

 

 

 

FOTO: Twitter Fiorentina