Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 20:19

André Silva verso l’addio al Milan: i numeri in rossonero e due stagioni tormentate

21.07.2019 | 23:35

Il tempo di arrivare e poi di ripartire. André Silva si appresta a dire addio al Milan, in giornata ha salutato i suoi ormai ex compagni, ha lasciato Boston ed è destinato a proseguire la sua carriera al Monaco. Un’operazione da circa 30 milioni, fortemente voluta dal suo agente Jorge Mendes, e che può sbloccare il mercato rossonero in entrata. Eppure André Silva era stato il primo grande acquisto del Milan cinese, con Fassone e Mirabelli che lo avevano preso due anni fa dal Porto per 38 milioni. Un avvio non male, soprattutto in Europa League, poi il declino. Appena 10 gol in 40 presenze complessive (8 in Europa e solo 2 in Serie A), numeri certamente ben al di sotto delle aspettative iniziali. André Silva, durante la sua avventura in rossonero, non ha mai saputo dimostrare particolari capacità realizzative o di uomo d’area di rigore, né dall’altra parte doti di assist-man o seconda punta. Nella scorsa stagione ha cercato fortuna in prestito al Siviglia, ma non è stato riscattato dopo un’altra annata tormentata: 9 gol nella Liga di cui ben 3 alla prima giornata, ma una seconda parte di campionato da dimenticare senza gol all’attivo e con diversi guai fisici. E così André Silva diventerà la prima grande cessione del nuovo corso rossonero targato Maldini-Boban-Massara: considerati gli ammortamenti, saranno ben 9 i milioni di plusvalenza per il Diavolo dalla sua partenza, con un risparmio sull’ingaggio di circa 4 milioni lordi. Ora il Monaco, destinazione dove il portoghese potrà rilanciarsi, lontano dai tormenti rossoneri.

 

Foto: Twitter ufficiale Milan