Ultimo aggiornamento: mercoledi' 26 giugno 2019 18:17

Ancelotti: “Il razzismo non è solo un nostro problema. Allan? Non temo di perderlo. Su Rog e il mercato…”

12.01.2019 | 13:20

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Sassuolo. Ecco le sue dichiarazioni: “Razzismo? Sembra solo un nostro problema, in realtà non è del Napoli, ma del calcio italiano. Il Napoli ha vissuto questo momento a San Siro che non è stato goliardico, quella sera c’è stato ben poco da ridere! Da lì si è aperto un dibattito, tante contrapposizioni, noi non abbiamo alcuna pretesa ma c’è un regolamento ed un protocollo che non è stato rispettato con l’Inter e vogliamo che sia rispettato, come da altri organi. Noi non abbiamo mai parlato di sospensione, ma di interrompere temporaneamente come da protocollo. Sembra un problema del Napoli, ma è un problema sociale e culturale. Se temo di perdere Allan? No, non temo di perderlo. La volontà del club è di rimanere competitiva come negli ultimi anni. Nella valutazione del momento c’è solo la possibilità di un giocatore in prestito perché non vogliamo una rosa troppo larga per la gestione degli allenamenti. Allan domani non gioca dall’inizio perché aveva un permesso, come anche Ospina, perché si è allenato poco. Lo dico prima per evitare certi discorsi ed avete un vantaggio di formazione. Koulibaly? Domani gioca. Ci sarà ricorso per la squalifica, diventa un discorso giuridico, ma l’ho visto molto bene. Mercato? Non credo possa capitare qualcosa di grosso. Probabilmente qualche giocatore potrebbe andare in prestito, Rog è uno di questi. Siamo una società è destinata a crescere nel futuro. Abbiamo acquistato tanti giovani talenti nel mercato estivo. Insigne? Lorenzo sicuramente ha margini di miglioramento. È tornato dalle vacanze molto motivato e domani giocherà”, ha chiuso Ancelotti.

 

Foto: Twitter ufficiale Napoli