Altro
Harit Twitter personale

Amine Harit, gran talento, ma un Mondiale sprecato

Amine Harit è un talento dello Schalke 04, un trequartista di vecchio stampo, un tuttofare, un po’ come le grandi leggende di tanti anni fa. Marocchino naturalizzato francese, un gioiello puro scoperto dal Nantes che lo ha prelevato nel 2012 dalle giovanili del Red Star. Dopo quattro anni di giovanili è pronto per l’esordio in Ligue 1, il 13 agosto 2016, nella partita Nantes-Dijon, giocata dall’inizio alla fine. Ma ancora prima di questa gara, è stato il motore del Nantes B, in un anno ha collezionato 15 presenze con 1 gol. Ormai, la sua classe e la sua lucidità in mezzo al campo sono diventate note a tutti, per questo, in una sola stagione con la prima squadra del club francese, ha giocato 30 partite e il 16 dicembre trova il gol contro l’Angers. Il marocchino viene adocchiato dagli osservatori tedeschi, nell’estate del 2017 passa allo Schalke 04 per 8 milioni di euro. Una volta firmato un contratto con scadenza nel 2021, diventa un pilastro di una squadra che lo veste con la maglia numero 25 e con la quale affronterà 31 partite con 3 gol. Un caso particolare rappresenta la scelta della nazionale per Amine Harit, con la maglia francese scala tutti gli Under, a 18 anni vince l’europeo in Germania nel 2016. Dopo una sola presenza con gli Under 21, sceglie i colori marocchini, maglia che gli appartiene dal 2017.

I Mondiali in Russia dovevano essere per lui una grandissima possibilità per mettersi in gioco e ampliare la sua fama, ma il Marocco, capitato nel Gruppo B con Iran, Spagna e Portogallo, esce ai gironi. Harit e i suoi riescono a guadagnarsi solo un punto con la Spagna, la squadra africana per ben due volte è passata in vantaggio, ma gli spagnoli, nel derby di Gibilterra, hanno pareggiato al 91′. Questi ragazzi sono stati sfortunati anche nella partita contro l’Iran, l’unica giocata in Russia dal trequartista dello Schalke. Gli iraniani hanno trovato la vittoria grazie al gol di Bouhaddouz e, considerando la partita persa 1-0 contro il Portogallo, rete del solito Cristiano Ronaldo, i marocchini hanno abbandonato il torneo. Sprecata quindi una grande chance per Harit, che però, avrà la possibilità di stupire tutti nella Bundesliga che sta arrivando, di cui sarà un protagonista annunciato. Il 21enne dovrà trascinare lo Schalke nella parte alta della classifica a cercare di portare avanti i tedeschi in Champions League. Intanto la squadra di Gelsenkirchen potrà godersi il suo talento e tenerlo lontano dalle grinfie dei top club.

Foto: Twitter personale Harit

Archivio: Altro