Ultimo aggiornamento: venerdi' 18 giugno 2021 00:31

Allegri: “Addio alla Juve naturale. L’eliminazione con l’Ajax fu decisiva”

21.03.2021 | 23:38

Massimiliano Allegri, ospite a Sky, ha parlato anche del suo addio alla Juventus. 

Queste le sue parole: “L’addio alla Juve è arrivato in modo naturale, io credo ci siano state delle diversità di vedute. Non sapevo che avrebbero scelto Sarri o qualche altro allenatore. Io ero d’accordo su tutto con la società per la stagione successiva, dove si doveva fare un pò di rivoluzione. La scelta della fine del rapporto è stata del presidente, e dopo 5 anni, ci può stare, con la fine di un ciclo. Sono stati 5 anni irripetibili, dove abbiamo fatto cose importanti, si erano create alchimie e situazioni importanti. E quindi davvero siamo contenti di quello che abbiamo fatto. Certo, la vittoria della Champions era l’obiettivo di tutti, ci siamo andati vicino ma non è mai facile vincere. Io penso che dopo l’uscita dalla coppa con l’Ajax, il rapporto è andato scemando. Le ultime partite sentivo un pò di distacco. Io poi sono un passionale, mi lego, come accaduto anche al Milan, alle piazze dove lavoro”

Il mestiere dell’allenatore: “Il mestiere dell’allenatore è molto difficile. E’ un mestiere che non si può spiegare. Perchè esiste un lavoro dal lunedì’ al sabato e poi la domenica ne comincia un altro. Perchè la partita è completamente diversa da quello che si prepara in settimana, accade sempre un imprevisto o una giocata che fa saltare tutti gli schemi”. 

Foto: Twitter Juve