Ancelotti Albiol Napoli Twitter

Albiol: “Liverpool e Psg? Se la testa funziona siamo davvero forti. Su Ancelotti, Callejon e la Juve…”

Raul Albiol, difensore del Napoli e della Nazionale spagnola, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli toccando diversi argomenti. A seguire l’intervista integrale: “Il successo col Liverpool? Le partite di Champions League sono diverse dal campionato e giocare con una grande squadra come il Liverpool, in un ambiente stupendo, vincendo così dopo la partita fatta, è qualcosa di bello. Se facciamo funzionare bene la testa in ogni partita siamo una squadra molto forte. Dobbiamo fare con continuità questo, giocando al livello di mercoledì, così sarà difficile per tutti contro di noi. Bisogna giocare sempre da squadra, nel calcio questo è molto importante. Se mettiamo in ogni partita tutto ciò che dobbiamo mettere possiamo fare bene, come gli scorsi anni e anche di più”.

Iniziate a credere di superare il girone della morte? “Dobbiamo capire di avere tutto per andare avanti agli ottavi di finale. Liverpool e PSG sono molto forti, ma noi siamo sullo stesso livello. Dipende dal nostro atteggiamento nelle prossime partite, facendo sempre quanto visto col Liverpool possiamo andare avanti sicuro”.

Sull’apporto di Ancelotti: “Sappiamo che esperienza ha il mister in questo sport e la tranquillità che dà alla squadra. Tutti sono importanti, tutti sanno di poter giocare ogni partita e di doversi far trovare preparati”.

Con che modulo gioca questo Napoli? “E’ un bene avere più moduli, così per gli avversari è difficile capire come possiamo giocare. Abbiamo capito ciò che chiede Ancelotti, ogni gara è diversa e noi dobbiamo essere pronti per tutte le partite. Il calcio è attenzione, concentrazione. Alcuni attaccanti sono più pericolosi di altri, ma qualsiasi attaccante può farti male se non giochi bene. Per questo dico che alla fine l’importante è essere concentrati e fare il massimo per fermare gli attaccanti, come abbiamo fatto col Liverpool e come dovremo fare col PSG che ha un attacco molto forte”.

La gara con la Juventus? “Abbiamo pagato qualche errore commesso, in questo tipo di partite si paga ogni piccolo errore. Loro dopo il pareggio sono stati più aggressivi, ma il gol è arrivato più per un errore nostro. Dopo il 2-1 abbiamo giocato di nuovo a calcio, abbiamo avuto diverse occasioni, poi in dieci è difficile sul campo della Juventus”.

Il grande Callejon di questo inizio di stagione? “Ma non solo quest’anno. Fa tutto bene, è un giocatore importantissimo, non sbaglia mai. Basta vedere le sue statistiche, sono numeri spettacolari. E’ sempre allo stesso livello”.

Il Sassuolo? “Abbiamo vinto una partita, ma non abbiamo fatto niente. Possiamo staccare solo a giugno. Il Sassuolo ci mette in difficoltà ogni anno, è una gara difficile, loro hanno cominciato molto bene e per questo dobbiamo essere preparati. Dopo la Champions è dura tornare al campionato”.

Com’è stato tornare in nazionale? “Dopo alcuni anni in cui abbiamo fatto un po’ di fatica, col nuovo allenatore stiamo facendo bene. Tutti sappiamo che la Spagna ha giocatori molto forti. Abbiamo avuto un periodo magnifico con la vittoria di Europei e Mondiali, speriamo di tornare ad essere tra le prime potenze al mondo. Sono molto felice di tornare in nazionale, come lo sarebbero tutti. Io ho fatto il mio lavoro qui a Napoli e la nazionale è un premio”.

Fabian Ruiz che giocatore è? “Talento dentro e fuori dal campo, è un bravo ragazzo. E’ un giocatore magnifico, qui s’è adattato subito bene. Per chi viene qui è facile stare bene col gruppo e anche per lui è stato così, l’ha dimostrato anche in campo. Ha un sinistro con molta qualità, speriamo possa portare tanto alla squadra”.

Campionato già chiuso? “No, non è finito. Dall’inizio sapevamo che la Juventus è favorita, spende tanti soldi, compra grandissimi giocatori. Ma è troppo presto per dire che ha già vinto. Noi sappiamo di dover fare tanto per essere là sopra con loro, dunque non dobbiamo parlare ma pensare a vincere, già a partire da domenica. Se noi continuiamo a vincere il campionato è tutto da giocare”.

Foto: Napoli Twitter

Archivio: News