Ultimo aggiornamento: martedi' 27 ottobre 2020 13:25

A TUTTO SZOBOSZLAI, IL GOLDEN BOY DEL SALISBURGO CHE HA STREGATO L’EUROPA

12.06.2020 | 11:25

Dominik Szoboszlai è uno dei talenti più promettenti del calcio europeo. Il centrocampista ungherese classe 2000 del Salisburgo è stato l’assoluto protagonista nella 25esima giornata della Bundesliga austriaca con una tripletta da urlo, tutta nel primo tempo, nel 5-1 allo Sturm Graz: prima un calcio di punizione a fil di palo, poi conclude in diagonale dopo essersi inserito alla perfezione tra i difensori avversari; quindi, un rasoterra da fuori area. Vent’anni da compiere il prossimo ottobre, 8 reti e 11 assist in stagione con il Salisburgo tra campionato e coppe, Szoboszlai è nel mirino di tante big (ci sono anche le italiane), pronte ad entrare in azione per assicurarsi uno dei gioielli più luminosi della sua generazione. Ma andiamo a scoprire qualcosa in più su di lui.

Nato il 25 ottobre 2000, Dominik Szoboszlai è cresciuto nelle giovanili della club ungherese Videoton. La Red Bull di Ralf Rangnick lo ha subito individuato come un talento in prospettiva e lo ha messo sotto contratto nel 2007. L’obiettivo era di farlo crescere nel Liefering, una squadra affiliata al Salisburgo e sempre di proprietà del colosso Red Bull. In poco tempo il ragazzo prodigio si è dimostrato pronto per sbarcare in prima squadra e nella Bundesliga austriaca, alla corte del Salisburgo. In due anni è passato rapidamente dall’Under 21 ungherese alla Nazionale maggiore, nella quale vanta già 8 presenze e una rete. Mica male per un ragazzo di 19 anni.

Szoboszlai può essere considerato il prototipo del centrocampista moderno. Un giocatore completo, box to box. Tecnica sopraffina ben sopra la media, grande visione di gioco e un’infinita intelligenza tattica lo rendono un’arma costante per la propria squadra. Il tiro dalla distanza è uno dei suoi piatti forti, che gli permette anche di realizzare reti su calcio da fermo. Il classe 2000 possiede una straordinaria abilità nel dribbling, altro punto di forza del suo immenso repertorio, che gli consente di destreggiarsi con naturalezza anche come esterno di centrocampo.

Caratteristiche da predestinato che non sono passate inosservate agli occhi delle big: tante grandi del calcio europeo monitorano da tempo e con attenzione le prestazioni di Szoboszlai, sempre più destinato a una carriera da top. Il Salisburgo per ora ha resistito alle diverse proposte arrivate, ma presto arriverà il momento per il gioiello ungherese per il grande salto in un campionato più prestigioso, sulle orme del suo ex compagno di squadra Haaland.

Foto: Twitter ufficiale Salisburgo