Ultimo aggiornamento: venerdi' 05 giugno 2020 11:20

Dalla A alla Premier passando per Liga, Ligue 1 e Bundes: in Europa scatta la volata per il titolo

06.03.2020 | 23:00

Ci siamo, è partita la volata per assegnare il titolo nei principali campionati europei. In Serie A la situazione è complessa: la classifica, quando mancano 12 giornata al termine, vede attualmente la Lazio in testa con 62 punti, Juve seconda con 60, Inter terza a quota 54. Ma i nerazzurri – rispetto ai biancocelesti – hanno due gare in meno, una di queste è proprio il derby d’Italia in programma domenica (gli uomini di Sarri hanno a loro volta un match in meno della Lazio). Tutto aperto, dunque, ma molto dipenderà dal big match dell’Allianz Stadium: in caso di vittoria bianconera, si delineerebbe una corsa a due per lo scudetto, in caso di pareggio o vittoria dell’Inter ci sarebbe ancora spazio per ribaltoni di ogni genere. In Premier League la strada è tracciata da un pezzo: il Liverpool di Klopp guida la classifica con 79 punti, a più 22 sul Manchester City secondo (che ha una gara in meno). Un divario enorme, per i Reds ormai è solo una questione di aritmetica e poi scatterà la festa. Capitolo Liga: la vittoria nel Clasico del Real ha regalato la vetta alla squadra di Zidane, ora davanti al Barcellona. Ma il vantaggio delle Merengues è di appena un punto (il Siviglia terzo è distante 10 lunghezze dalla capolista), perciò – a dodici giornate dal termine del campionato – può davvero succedere di tutto in un duello limitato a Real e Barça. In Francia, il Psg può dormire sonni tranquilli, o quasi: la squadra di Tuchel guida la Ligue 1 con 12 punti di vantaggio sul Marsiglia, ma quest’ultimo ha una partita in più. E con 11 partite da giocare, il divario appare pressoché incolmabile. Molto più accesa la bagarre in Bundesliga: in testa c’è il Bayern con 52 punti, insegue il Lipsia con 49, poi Dortmund 48, Monchengladbach 46 e Leverkusen 44. Tutte ancora in corsa? Probabilmente solo Lipsia e Dortmund hanno reali chance di restare aggrappate al Bayern e provare il sorpasso nelle ultime curve. Ma occhio ai colpi di scena, che sono sempre dietro l’angolo…

 

Foto: Twitter ufficiale Liverpool