Ultimo aggiornamento: martedi' 19 gennaio 2021 18:47

Paredes e Poloz non bastano, lo Zenit di Mancini è fuori dalla Coppa di Russia

22.09.2017 | 10:00

Primo dispiacere per Roberto Mancini sulla panchina dello Zenit San Pietroburgo: ieri sera, infatti, la squadra di San Pietroburgo è stata eliminata dalla Coppa di Russia per mano di un club rivale cittadino di seconda divisione, la Dynamo San Pietroburgo. Lo Zenit, in testa al campionato e imbattuto dopo dieci giornate, è stato battuto per 3-2 ai tempi supplementari nei sedicesimi di finale. Rimasti in dieci dopo pochi minuti per l’espulsione di Mevlja, gli uomini di Mancini sono andati a riposo sotto di due reti ma, grazie alla reazione nella ripresa, sono riusciti a rimettere in equilibrio il risultato con i gol dell’ex romanista Paredes e di Poloz. Ai supplementari, però, è arrivato il terzo gol della Dynamo con un rigore trasformato da Kulishev (autore di una doppietta). La terza marcatura porta la firma di Barsov.

Foto: sito ufficiale Zenit Sanpietroburgo