close
Calciomercato
p177q5cjuh8qt3sq4is13nk1vdr3

Serie A: Lazio – Genoa 0-1

Tutto pronto allo stadio Olimpico di Roma per il posticipo della quarta giornata di Serie A. Lazio e Genoa scenderanno in campo per chiudere la giornata meno prolifica dal punto di vista realizzativo di questo campionato 2012-2013. Petkovic adotta un leggero turnover offensivo tenendo a riposo Miroslav Klose in favore di una coppia più assortita composta da Kozak e Zarate. Poche variazioni anche per De Canio che concede un turno di riposo a Jankovic in favore di Tozser che agirà da interno di sinistra. Confermatissima la coppia d’attacco Immobile Borriello.

 

Le voci di Floccari e di mister De Canio introducono il match. La punta che siederà in panchina ha parole al miele per Petkovic pur mantenendo alta la concentrazione sull’incontro: “Si tende a descrivere il mister come un sergente di ferro, ma è una persona chiara e decisa ma davvero a modo. La squadra sta provando a mettere in pratica i suoi ordini e i risultati stanno arrivando. Non è il momento di fare proclami, ci attende una partita difficile”. Grande rispetto per l’avversario per l’allenatore genoano: “Ho grande rispetto per la Lazio che è una realtà affermata del calcio italiano. Noi ci giochiamo le nostre carte con la convinzione di poter fare bene. Poi il campo dirà la sua”.

 

Ecco le formazioni ufficiali di Lazio Genoa:

LAZIO (4-4-2): Marchetti, Scaloni, Biava, Ciani, Cavanda, Candreva, Ledesma, Hernanes, Lulic, Kozak, Zarate.

A disposizione di mister Vladimir Petkovic: Carrizo, Bizzarri, Dias, Stankevicius, Zauri, Cana, Gonzalez, Mauri, Rocchi, Klose, Floccari, Onazi.

GENOA (4-3-1-2): Frey, Sampirisi, Canini, Granqvist, Moretti, Anselmo, Kucka, Merkel, Tozser, Immobile, Borriello.

A disposizione di mister Luigi De Canio: Tzorvas, Melazzi, Stillo, Ferronetti, Bovo, Antonelli, Seymour, Bertolacci, Piscitella, Jankovic, Jorquera.

ARBITRA l’incontro il signor Damato di Barletta coadiuvato dagli assistenti Barbirati e Tonolini, dal IV uomo La Rocca e dagli assistenti di porta Mazzoleni e Ostinelli.

 

20.40 – Vola l’aquila Olimpia nel cielo dello stadio Olimpico di Roma e accoglie le squadre che scendono ufficialmente in campo.

20.46 – Rispettato il minuto di silenzio in ricordo dell’ex presidente del CONI e della FISI, Arrigo Gattai, scomparso nel corso di questa settimana.

20.47 – Fischio d’inizio dell’incontro.

7′ – Tipica fase di studio, con le due formazioni che si affacciano timidamente nelle rispettive aree avversarie.

9′ – La prima occasione è targata Lazio. Candreva serve il taglio verticale di Kozak alle spalle della difesa. L’attaccante, a tu per tu con Frey leggermente decentrato sulla destra, calcia eludendo l’uscita del portiere ma salva Moretti sulla linea mandando la sfera in angolo.

10′ – Risposta immediata del Genoa. Cross di Immobile dalla destra per Borriello che incorna di testa, ma la sua traiettoria ingannevole si spegne sulla parte alta della porta.

12′ – Lampo di Hernanes, che dal limite dell’area si libera con una finta del diretto marcatore ed esplode un destro carico di effetto. Frey rimane immobile ma il pallone fa letteralmente la barba al palo.

15′ – Ci prova anche Kucka dal limite, ma Marchetti è attento e blocca in presa il tiro del centrocampista genoano.

17′ – Ancora Hernanes da fuori area calcia di prima su assist di Candreva e costringe Frey all’intervento di pugno.

20′ –  Da calcio d’angolo Candreva pesca Ciani libero da marcatura, ma il suo colpo di testa finisce altissimo.

25′ – Fase di stanca del match dopo le fiammate degli ultimi minuti. Tanta imprecisione in campo, soprattutto negli ultimi 25 metri.

27′ – Percussione di Candreva che guida centralmente un 4 contro 4 e si porta al tiro dal limite trovando, tuttavia, un Frey attentissimo a disinnescare la velenosa conclusione di mancino del centrocampista.

29′ – Ancora Lazio pericolosa sulla destra dove uno scatenato Candreva vede e serve la sovrapposizione di Scaloni. Il cross basso dell’esterno a centro area trova il mancino in spaccata di Zarate che sfiora la traversa a portiere battuto.

31′ – Lazio inarrestabile. Candreva dal vertice di destra si accentra e calcia a giro di mancino mettendo in difficoltà Frey che in “bagher basso” si rifugia in angolo.

37′ – Battuta a sorpresa da Tozser una punizione defilata sulla destra. Dormita della difesa della Lazio che si dimentica Sampirisi in area di rigore, ma l’esterno, invece che servire i meglio posizionati Immobile e Borriello, si fida del suo destro che trova soltanto l’esterno della rete difesa da Marchetti.

41′ – Sfonda sempre a destra la Lazio con l’asse Candreva – Scaloni che confeziona l’ennesimo cross a centro area dove Hernanes non trova il colpo di testa vincente, inchiodando la palla di poco a lato.

42′ – L’ispiratissimo Candreva continua il suo duello a distanza con Frey. Ancora una volta il portierone francese sventa in angolo un tiro beffardo del centrocampista laziale dai 32 metri.

45′ – Non c’è recupero nel primo tempo fra Lazio e Genova che si portano negli spogliatoi all’intervallo. Lazio attivissima con i suoi due centrocampisti Hernanes e Candreva. Genoa attento sulle ripartenze, ma che fatica a costruire gioco attorno ai propri attaccanti. 0-0 dopo i primi 45 minuti e Tea Time.

 

SECONDO TEMPO

1′- Inizia la ripresa con il Genoa che adopera il primo cambio dell’incontro. Jankovic prende il posto di Merkel e concede a De Canio di allargare il gioco sulle fasce schierando l’undici genoano con un 4-3-3.

2′ – Traversa della Lazio. E’ subito Hernanes a rendersi pericoloso con una bella conclusione di potenza che scheggia la traversa a Frey battuto.

3′ – Candreva prova un tiro velleitario dei 40 metri. Frey controlla e lascia sfilare sul fondo il pallone.

10′ – Solo la Lazio riesce a rendersi pericolosa. Ancora una volta Candreva ci prova con un bolide da fuori area che costringe Frey alla deviazione in calcio d’angolo.

13′ – Secondo cambio per il Genoa: fuori Anselmo e dentro Antonelli.

13′ – Palla gol per il Genoa che si fa pericoloso ancora su palla inattiva. La palla filtrante dalla destra viene impattata da Granqvist che costringe Marchetti ad un super intervento. Sugli sviluppi si accende una mischia furibonda in area, ma nessuno dei rossoblù riesce a ribattere a rete.

14′ – Subito la replica di Kozak che su assist dalla destra non ci arriva di un soffio in spaccata.

19′ – Chiede il rigore Borriello. Su cross dalla destra di Immobile, l’attaccante si strattona con Scaloni e si lascia cadere in area. Per Damato e i suoi assistenti si può proseguire.

22′ – Primo ammonito dell’incontro. Candreva protesta per una decisione dubbia del guardalinee e Damato gli sventola il cartellino giallo.

23′ – Doppio cambio per la Lazio: Mauri prende il posto di Scaloni e Gonzalez subentra a Zarate.

26′ – Grande manovra di aggiramento di Lulic che rientra sul destro da sinistra, elude l’intervento di un paio di avversari ed esplode un destro sul primo palo su cui Frey si distende per sventare la minaccia.

27′ – Terzo cambio per De Canio che toglie un esausto Immobile in favore del cileno Seymour.

28′ – Ci prova anche Kozak dalla distanza ma il tiro non intimorisce Frey che blocca in presa bassa.

30′ – Fuori Candreva e dentro Klose. Doppio centravanti per Petkovic che vuole vincere l’incontro a tutti i costi e aumenta i centimetri in campo con il suo ultimo cambio.

31′ – Subito Klose ad un passo dal vantaggio. Il bomber tedesco entra in area dalla sinistra saltando sulla corsa Sampirisi e calcia a giro sul secondo palo non trovando lo specchio della porta.

33′ – VANTAGGIO DEL GENOAAAAAA!!!! Borriello dal nulla sblocca l’incontro. Azione in verticale del Genoa con il rilancio dalle retrovie che arriva sui piedi di Antonelli che di prima, di tacco, smarca Borriello a tu per tu con Marchetti. Il diagonale del bomber napoletano è letale e non lascia scampo all’estremo difensore biancoceleste: 0-1 all’Olimpico

33′ – In occasione del vantaggio genoano, Biava, colpito da crampi ai polpacci, lascia momentaneamente il campo con lo staff medico biancoceleste.

37′ – Non ce la fa Biava. Petkovic ha già esaurito i cambi e la Lazio sarà costretta a chiudere l’incontro in 10 contro 11.

39′ – Biava stringe i denti e prova a rientrare in campo, ma è vistosamente claudicante. Petkovic non lo rischia al centro della difesa e lo rimanda in campo da punta avanzata al fianco di Klose e Kozak.

41′ – Moretti subisce un brutto colpo alla schiena in mischia e rimane a terra per qualche minuto.

45′ – Saranno 4 i minuti di recupero.

45+1′ – Va in gol la Lazio con Kozak, ma il gol è annullato per un netto fuorigio dell’attaccante.

45+4′ – Nulla da fare per la Lazio che non riesce a concretizzare il forcing finale. Triplice fischio di Damato e game over all’Olimpico.

 

Primo stop stagionale per la Lazio che si ferma in casa contro un Genoa raramente pericoloso, ma cinico e concreto nell’unica vera occasione capitata sui piedi del suo attaccante principe, Marco Borriello. Il turnover di Petkovic produce una Lazio bella, ma poco concreta sotto porta. L’assenza di Klose si è fatta sentire nonostante le numerose conclusioni dalla distanza di Candreva ed Hernanes. Lazio che si ferma quindi a quota 9 punti in classifica e vede scappare la Juventus vittoriosa contro il Chievo. Si riprende il Genoa di De Canio che, con la seconda vittoria stagionale, si porta a quota 6 punti a ridosso della zona Europa League.

Commenti

Archivio: Calciomercato

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data