tabella serie a

POST-MERCATO: I VOTI TRA SERIE A E B

Mercato povero, troppe big ferme. E’ tempo di voti, ovviamente opinabili perché mai ci troveremo d’accordo. Interessanti movimenti in serie B, soprattutto fa parte di chi ha voglia di conquistare la promozione diretta. Ecco il riepilogo.

SERIE A

Atalanta 6

Non ha ceduto un big a gennaio, come aveva fatto con Gagliardini dodici mesi fa. E alla fine ha liberato Orsolini senza prendere un altro esterno offensivo.

Benevento 6

Il voto è alla volontà di Vigorito che ha speso ancora pur avendo una classifica come minimo compromessa. Ma ci sono troppi stranieri e un direttore sportivo (Foggia) inesperto.

Bologna 6

Orsolini in più nel motore, la vicenda Verdi che ha condizionato almeno un paio di settimane. Prezioso il ritorno di Dzemaili.

Cagliari 6

Incastrato dalla querelle Sassuolo-Napoli per Politano, alla fine è rimasto con sei attaccanti. Troppi. E forse manca un centrocampista.

Chievo 6,5

Giaccherini, il miglior Giaccherini, darà una ventata di allegria e di buonissime trame tecniche.

Crotone 6,5

Ha fatto tutto in anticipo con Capuano, Benali e Federico Ricci, accontentando Zenga nel migliore dei modi.

Fiorentina 6

Babacar andava ceduto a poco più di un anno dalla scadenza, Falcinelli e Dabo possono aiutare. Dalla prossima estate ci si potrà sbizzarrire di più.

Genoa 6,5

Bessa è un’operazione utile e intelligente. La cessione di Pellegri inevitabile a quelle cifre, tanto Preziosi deve fare cassa sempre…

Inter 5

Ausilio e Sabatini meritano più della sufficienza perché hanno lavorato senza un euro in tasca. Magari avrebbero potuto spendere una parola di ringraziamento verso Pastore, fin troppo disponibile, piuttosto che negare l’esistenza di una trattativa. Simonian ha parcheggiato a Milano per giorni e giorni, mica doveva acquistare un Rolex con brillanti su via Montenapoleone… La proprietà merita un 3,5, Suning ha il dovere di spiegare perché i paletti del FPF valgano sempre e eternamente in casa nerazzurra. Da qui la media 5. In ogni caso, i tifosi dell’Inter meritano chiarezza perché ripongono fiducia sempre e non possono sempre rincorrere chimere.

Juventus sv

Lazio 6

Caceres, programmato già dall’estate, buonissimo colpo per la difesa.

Milan sv

Napoli 5

Premessa: i criticoni sono più a Napoli, verso il Napoli, che in giro per l’Italia. Premesso questo, il voto è tecnico: il Napoli ha cercato qualcuno, nessuno è arrivato. Adesso i criticoni dentro la città si scateneranno piuttosto che aiutare il club a vincere lo scudetto. Infatti i corvi, quelli che non sanno se il pallone è rotondo o quadrato, quelli che prima di andare in onda chiedono lumi tattici all’amico allenatore, quelli che parlano di calcio pensando che si tratti di cronaca giudiziaria, sono già in azione. Non sapendo che la violenza delle critiche creerà soltanto danni al club in un momento così strategico della stagione. I conti che non tornano, doveva arrivare un esterno, comprendono un’umana ingenuità, quella di farsi trascinare dal Sassuolo fino all’ultimo minuto per Politano. Considerato il gioco di alleanze non lo avremmo fatto, sarebbe stato troppo alto il rischio di restare con il cerino in mano. Com’è accaduto. E le spiegazioni di dopo, purtroppo, contano poco. Perché il Napoli la racconta in un modo, Carnevali e il Sassuolo in un altro. Il Napoli deve essere più forte nel distinguere gli amici dai nemici, soltanto in questo modo si evitano le trappole.

Roma 5

Il voto sarebbe ancora più basso perché non ci è piaciuta la gestione della vicenda Dzeko. Lo avevano sdoganato, speravano che andasse, alla fine forse hanno anche pregato che andasse, negando in qualsiasi intervista. E poi dicendo, però, che le trattative si chiudono in tre, implicita conferma che l’affare è saltato perché Edin non ha trovato accordo con il Chelsea. Imperdonabile. Situazione che ha mandato inevitabilmente in confusione un buon allenatore come Di Francesco. Noi crediamo che la gente giallorossa meriti strategie più chiare e convincenti.

Samp 6

A difesa del fortino per blindare i gioielli. Operazione riuscita.

Sassuolo 7

Lemos buonissimo colpo per la difesa, Babacar avrà tutta la visibilità possibile per esplodere. Avremmo gestito meglio la vicenda Politano.

Spal 6,5

Sufficienza piena e un piccolo appunto: avremmo fatto una carezza in più a Mora che ha dato tanto.

Torino 5,5

Voti alti la scorsa estate, un po’ meno ora. Ci saremmo aspettati almeno un regalo per Mazzarri.

Udinese 6

A gennaio fa poco o nulla. E comunque ha difeso il fortino dall’assalto ai vari gioielli, Barak e Jankto in testa.

Verona 6

Sufficienza risicata, forse esagerata. Pazzini gestito malissimo, la speranza è che Kean faccia il fenomeno come a Firenze, altrimenti sarà dura.

 

SERIE B

Ascoli 6
Avellino 6
Bari 6
Brescia 5,5
Carpi 7
Cesena 6
Cittadella 6,5
Cremonese 6,5
Empoli 7,5
Entella 5
Foggia 6
Frosinone 7,5
Novara 6,5
Palermo 5,5
Parma 7
Perugia 5
Pescara 6,5
Pro Vercelli 6
Salernitana 6
Spezia 7
Ternana 6
Venezia 6,5

Commenti

Archivio: Calciomercato