twitter Fiorentina

Pioli: “Samp? Un bell’esame, dobbiamo gettare le basi per una stagione positiva. Su Saponara e Babacar…”

Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa in vista della di Coppa Italia contro la Sampdoria valida per gli ottavi di finale: “Per noi la Coppa Italia è una competizione importante. La Sampdoria è una squadra che dobbiamo rispettare visti i grandi valori dei giocatori offensivi, però siamo pronti per giocarcela. Sarà un bell’esame, ma non saranno fatte valutazioni per il mercato. È un esame in ottica della nostra crescita e non in chiave mercato. Sarà un bell’esame perché l’avversario è importante e vogliamo dimostrare di essere all’altezza. Veniamo da una trasferta e un impegno molto dispendioso. Noi abbiamo giocatori reduci da infortuni e non ho ben capito perché la Sampdoria debba avere un giorno in più per riposare. Per noi arrivare in fondo alla Coppa sarebbe un’impresa, però vogliamo provarci. Noi non ci siamo mai abbattuti neanche dopo delle brutte sconfitte. Allo stesso modo non ci esaltiamo troppo dopo bei risultati come quello contro il Napoli. Cerchiamo di non guardare mai i risultati, non possiamo rilassarci. Certo, abbiamo fatto belle partite e adesso dobbiamo gettare le basi per una stagione positiva. La gara di campionato con la Samp? Vedremo delle situazioni che abbiamo sviluppato nella partita di campionato. Rivedere cosa è successo in quella partita ci potrà aiutare anche domani. Le condizioni fisiche della squadra? L’unico indisponibile sarà Olivera, squalificato dalla partita dello scorso anno. Per il resto ci dovrebbero essere tutti. Saponara? Sta migliorando, dopo due settimane di allenamenti sta crescendo fisicamente. Dragowski? Lavora bene fin da inizio anno. Ha grande personalità e capisco che possa non essere contento per il mancato utilizzo. Se ci sarà l’occasione, domani potrebbe giocare. Comunque comunicherò domani la formazione. Babacar? Ha potenzialità ma può fare di più e mi aspetto di più da lui, il massimo. Corvino? Gli ho fatto gli auguri stamattina visto che è il suo compleanno, non ho voglia di fare promesse. L’incontro con la società? Non ho tempi da riportare, vedo una proprietà fisicamente distante, ma è presente ed è una proprietà molto importante in tanti altre situazioni. C’è sostegno e un obiettivo comune che è la cosa più importante. Non fa differenza se arriverà prima o dopo”.

Foto: Twitter Fiorentina

Commenti

Archivio: Altro