close
News
p17efpg2d3i2p84i1gor1tp71r7b4

Mazzarri:”Mi aspetto una grande prova”

Napoli-Bologna è la possibilità per ripartire subito, dopo la sconfitta “crudele” contro l’ Inter rimediata dagli uomini del tecnico livornese. Mazzarri lo sa per questo si presenta in sala stampa con la solita convinzione e determinazione, con un’attenta analisi a quelli che son stati gli errori commessi a Milano. Di seguito le sue parole nella conferenza stampa della vigilia di Napoli-Bologna, come riporta tuttonapoli.net 

Sconfitta di Milano a causa di alcuni elementi che devono crescere? “Bisogna essere più attenti e mettere la palla in porta. Per il resto abbiamo dettato gioco in casa di una squadra che ha campioni ed un monte ingaggio superiore al Napoli, così come Milan, Juventus e Roma. Non capisco perchè si dica che l’Inter sta facendo anche meglio rispetto alle aspettative, cosa dovrebbe fare? Abbiamo avuto predominio territoriale, del possesso palla, e da allenatore devo essere soddisfatto. Devo lavorare sulla conclusione perchè su dieci ne buttiamo dentro una mentre loro al primo tiro fanno gol”.

Insigne favorito rispetto a Pandev: “Ho due-tre dubbi, la formazione la tengo per me, ho bisogno di riflettere. Io penso solo alla miglior formazione per mettere in difficoltà l’avversario. Se avessi Ibra da allenatore non posso pensare di non farlo giocare dopo un allenamento sbagliato, nella mia posizione invece devo valutare tanti aspetti”.

De Laurentiis dice che vuole vincere, anche senza giocare bene e divertirsi: “Io voglio vincere anche più di lui. Lui, è chiaro, vede il risultato finale, il fatto che l’Inter ci ha superato. Io da allenatore voglio vincere passando per il bel gioco. Alla lunga facendo certe cose con una determinata organizzazione la squadra vincerà più partite nell’arco del campionato. Ma tutto l’ambiente sia nelle pagelle che nei discorsi si lascia condizionare solo dal risultato”.

Solo due gol presi da palle inattive, ma molti subiti da centrocampisti avversari?Se abbiamo punti in più significa che abbiamo fatto tante cose meglio. Prendiamo più gol dai centrocampisti avversari perchè molte squadre passando a tre puntano molto sugli inserimenti dei centrocampisti. Però anche noi abbiamo fatto più gol con i centrocampisti”.

Difesa offre garanzie o c’è bisogno di intervenire sul mercato senza Aronica e con Campagnaro in scadenza? “Io penso a domani, a gennaio si faranno le valutazioni. Quello che posso dire è che stiamo facendo meglio dell’anno scorso pur senza due titolari inamovibili degli ultimi anni. Poi faremo una chiacchierata con la società”.

Penalizzazione può compattare ulteriormente il gruppo?Paolo si ritrova ingiustamente in questa situazione, ma ci ho parlato ed è concentrato sul campo come tutta la squadra per raccogliere più punti possibili. Sono tranquillo sotto questi punti di vista”.

Difficoltà contro le grandi e contro le squadre di Pioli? Bisogna considerare il fattore campo. Abbiamo affrontato Inter e Juventus nei loro campi, quando verranno al San Paolo tireremo le somme. Con le piccole abbiamo invece dimostrato più maturità rispetto all’anno scorso, col Torino ci siamo fatti male da soli con un retropassaggio, ma ne abbiamo sbagliate pochissime. Sul confronto con Pioli bisogna sempre vedere le prestazioni, non mi limito mai a guardare i risultati, ci sono partite dove sprechi dieci palle gol e l’avversario al primo tiro ti fa gol. In ogni caso non è un confronto tra me e lui”.

Conferma per tutti gli undici di Milano? “Non è che se uno non gioca è andato peggio degli altri nella gara precedente. Bisogna pensare anche all’avversario che c’è di fronte, la condizione, la tattica e altre variabili. Posso dire che sono contento di tutti quelli che hanno giocato contro l’Inter”.

Pandev migliora?Domani decido la formazione. E’ entrato bene con l’Inter, questa settimana l’ho visto bene ed è un giocatore importantissimo al di là di come viene impiegato. E’ importante averlo recuperato”.

Penalizzazione? Da quello che so non dovremmo rischiare nulla. Io leggo quello che viene scritto e se dovesse succedere tutto ciò sarebbe una ingiustizia. Aspettiamo, inutile parlare ora, ma aspettiamo. In ogni caso la mia squadra non mollerà nulla, anzi si caricherà ulteriormente da questa vicenda”.

La personalità del gruppo? Sono fiducioso. Anche con l’Inter ho visto un grande Napoli, spero stavolta gli episodi ci possano dare ragione. Non so quanti punti abbia il Bologna, ma ha grandi valori con giocatori come Gilardino o Diamanti”.

Pioli dice che la Champions il Napoli non l’ha persa a Napoli: “Se avessimo vinto a Bologna avremmo chiuso davanti all’Udinese, matematicamente. L’abbiamo persa lì, poi ognuno dice quello che crede”.

Bologna-Napoli dello scorso anno costò la Champions, ci fu tanta competizione in quella gara nonostante un avversario senza obiettivi: “Non so perchè fecero festa, io vorrei domani uno stadio caldo, che ci possa aiutare a superare quest’ostacolo. Mi aspetto una grande prova dei miei”.

Commenti

Archivio: News

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data