close
News
p179snhb3jku3aderm3dch12j13

Mazzarri: “Il risultato di domani non è importante”

 

Queste le parole di Mazzarri in conferenza stampa riportate da Tuttonapoli.net:

Risvolti psicologici della gara: “Ci ho già pensato. La vittoria darebbe positività e la sconfitta sarebbe molto negativa, questo è scontato, ma con tante partite da giocare andare tre punti avanti o dietro noi abbiamo il Chievo e dovremo fare ciò che abbiamo fatto finora. Ma dov’è il problema? E ripeto che loro dovranno tornare al San Paolo. E’ chiaro che bisogna valutare la prestazione al di là del risultato per avere indicazioni dalla squadra”

Sui tifosi: “Ne ho incontrato uno ieri che mi diceva di spingere la squadra, ma loro lo sanno che la squadra offre tutto quello che ha e spesso il risultato dipende da tanti fattori”.

Evitare punizioni dal limite per Pirlo: “Sicuramente, ma loro sono bravi anche nelle punizioni indirette, laterali o centrali, con tanti schemi e saltatori. Dovremmo stare un pò più alti, se ci riusciamo, per evitare anche queste situazioni”.

Gelosia da parte di Allegri che ritiene l’Inter in corsa per lo scudetto: “Non lo so. Ma ci può stare: l’Inter ha una grande squadra ed anche loro hanno limitato le energie in Europa League per fare più punti possibili in campionato. Il campionato è lungo, può succedere di tutto. Alla fine può anche superare tutti”.”.

Senza Buffon e Vucinic cambia qualcosa? “Per noi non cambia nulla, bisogna solo metterle nell’angolino dove nè Buffon nè altri possono arrivarci, lui è un fuoriclasse ma anche Storari se capita in giornata può fare la differenza. Vucinic è un grandissimo giocatore, ma ci siamo dimenticati la rosa con Matri, Quagliarella, Giovinco ed altri”.

Carrera ha detto che la Juve ha un gioco propositivo a differenza del Napoli: “Io non voglio rispondere a nessuno, sarebbe un discorso troppo ampio. Però quando uno fa delle considerazioni bisogna considerare l’organico che ha a disposizione, ma va bene così, il nostro gioco in Europa è stato considerato uno dei migliori. A me contano i pareri neutrali, accetto e rispetto tutte le opinioni ma non la penso così”.

Grande rispetto da parte della Juventus per il Napoli: “Ho sentito parlare tanti fuoriclasse come Buffon, Pirlo, Chiellini, e hanno speso belle parole per noi. Hanno visto sul campo che se non giocano al top vengono messi in difficoltà. Sono cose normali a questo punto. I dati dicono molto, entrambe abbiamo vinto tutte le partite tranne una pareggiata”.

Juventus in difficoltà a Roma con l’aggresione ed a Pechino con una tattica più attendistica: “Al di là della tattica ci sono tante variabili. Lo stato di forma della squadra e quello mentale e poi ci sono dei valori che non vanno dimenticati. Io vorrei sempre attaccarli e prenderli alti, ma a volte alcune squadre non te lo permettono e bisogna adeguarsi, nel calcio devi saper far tutto. Ora non starò qui a dirvi cosa ho detto ai ragazzi di fare, ma in un modo o nell’altro li metteremo in difficoltà”.

Tante polemiche in queste due settimane: “Giocando subito avremmo evitato tutte queste chiacchiere, ma alla fine sono tre punti in palio. A fine campionato tutte le vittorie valgono 3, le sconfitte 0, anche se poi è chiaro che non tutte hanno la stessa importanza morale ed anche nell’immaginario dei tifosi. Noi dovremo essere concentrati per limitare una squadra che non perde da un anno e mezzo, non ha perso neanche contro i campioni d’Europa e giocherà in casa. E’ una squadra forte, ed anche i giocatori che rimangono fuori sono di grande valore. Non dimentichiamoci che c’è la gara del di ritrono al San Paolo. Non cambierà nulla il risultato che verrà fuori”.

Un giornalista francese chiede il livello di maturità raggiunto dal Napoli: “La squadra è migliorata molto, abbiamo raggiunto una grande maturita e c’è stata una crescita vertiginosa. L’anno scorso ci hanno frenato i tanti impegni che però ci sono serviti per crescere. Spesso venivamo puniti al primo tiro in porta appena ci abbassavamo “.

Carrera ha riferito che stringerà la mano a te ed anche a Frustalupi: “Non ci sono problemi da parte mia”.

Come hai visto Cavani e cosa gli hai detto? “A me interessava vedere tutti i giocatori che erano in giro. Alcuni li ho visti qualche giorno fa, lui e Vargas sono arrivati per ultimi e oggi rappresentava l’unico allenamento per poterli valutare. Cavani e Vargas sono rientrati bene nonostante questo giro del mondo. Li ho visti come se non avessero fatto tutti questi viaggi, ma è chiaro che domani parlerò ancora con tutti i giocatori e sceglierò la formazione più adatta. Il resto lo vedremo in campo. Polemiche sui ritardi? Non me ne importa, non entro in questo campo. Valuto solo la loro attuale condizione”.

 


 

 

Commenti

Archivio: News

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data