close
Personaggio del giorno
p1779mkkl6ekd396jir1mo31nsq3

Maxi Lopez, Maxi Samp

 

Che sia tornato Maxi per davvero? Maximiliano Gaston Lopez ha cominciato alla grande questo campionato: 3 presenze ed altrettanti gol. Anche grazie a lui la Sampdoria veleggia nella parte alta della classifica con 8 punti (partivano da -1), ed è una delle quattro squadra ad aver vinto tutte le gare.

Ma Maxi Lopez ha sempre avuto un certo feeling con il gol. Tutti lo ricordiamo nel biennio di Catania, in cui ha giocato 66 partite segnando 22 gol, esattamente la media di un gol ogni 3 partite, non male. Ma dobbiamo ricordarci anche le origini de “el galina”: Lopez, nato a Buenos Aires il 3 aprile 1984, nasce calcisticamente in patria, nel River Plate. Dal 1997 al 2001, si mette in luce nelle giovanili del club. all’età di 17 anni debutta in prima squadra, con la quale vince i campionati di Clausura del 2002, 2003 e 2004, totalizzando 16 reti in 70 partite.

Nella finestra invernale del calciomercato del 2005 il Barcellona prende Lopez per 6,5 milioni di euro. Debutta in Liga il 6 febbraio 2005 giocando gli ultimi minuti contro l’Atletico Madrid. Poi arriva il primo infortunio serio per Maxi, che si infortuna al quinto metatarso del piede destro, rimanendo indisponibile per diversi mesi. Dopo aver recuperato torna in campo a marzo 2006 nel  pareggio contro l’Espanyol. Dopo di che viene messo ai margini della squadra, ma vince ugualmente sia la Liga che la Champions League.

Sempre nel 2006 Maxi lascia il Barça in prestito, per andare al Maiorca, dove però a causa di un rendimento deludente, non viene confermato. Nel 2007 passa all’FK Mosca per una cifra intorno ai 2 milioni di euro. In Russia colleziona 22 partite condite da 9 gol. Ma anche qui non va bene, e nel 2009 Maxi Lopez cambia ancora, passando al Gremio in prestito.

In Brasile segna subito all’esordio contro il Santa Cruz. Nel Gremio gioca una stagione da protagonista collezionando ben 41 presenze e 17 gol.

Nel 2010 arriva in Italia al Catania, che lo ufficializza per 3 milioni di euro. Il giocatore sottoscrive un contratto triennale a circa 800 mila euro a stagione. Debutta in Serie A il 31 gennaio 2010 contro l’Udinese, ma non va a segno. Appuntamento rimandato alla giornata successiva, quando grazie al suo primo gol italiano, il Catania sbanca l’Olimpico contro la Lazio. E’ ancora più importante la sua doppietta in Italia, visto che viene segnata il giorno del suo compleanno e nel derby contro il Palermo. Maxi Lopez chiude il campionato con 17 partite e 11 gol. Nella stagione successiva gioca 35 partite segnando solamente 8 reti. Nella stagione seguente gioca con il Catania 14 partite segnando 3 gol, fino a gennaio.

Nel gennaio 2012 Maxi Lopez passa in prestito al Milan, per 1,5 milioni di euro, con un riscatto fissato a 8 milioni, e un contratto fino al 2015 a circa 700 mila euro.  In sei mesi di Milan, Lopez, gioca 8 partite segnando solo un gol. I rossoneri quindi non lo riscattano, e Maxi torna a Catania, per poi essere girato alla Sampdoria , sempre in prestito, a 2,5 milioni di euro, con il riscatto fissato a 6.

Con 3 gol in 3 partite siamo arrivati al presente di Maxi Lopez, che ora dovrà confermare questo buon inizio di stagione. Intanto però Bentornato!

Commenti

Archivio: Personaggio del giorno

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data