sito ufficiale juventus

Marotta: “La nostra difesa? Non vedo problemi irrisolvibili. Barça fortissimo anche senza Messi. Dybala…”

L’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ha parlato così ai microfoni di Premium Sport prima del fischio di inizio del match contro il Barcellona: “Messi in panchina forse per motivi di mercato? Non so, di certo sarebbe utopia accostarlo alla Juve. Il Barcellona resta comunque una squadra fortissima che riesce a compensare questa assenza. La Juve risponderà con le proprie capacità e mezzi. Stasera niente paragone con Dybala? Ci sarà lo stesso, anche se Messi non gioca. Sono due campioni che si assomigliano, c’è un divario di età e ad oggi Messi è un campione affermato. Dybala deve crescere, la cosa importante è che ha margini di miglioramento, va aspettato con molta calma. Le difficoltà della difesa? Non vedo un problema così irrisolvibile, diciamo che in questa stagione abbiamo avuto dei cali di tensione ma non è il primo anno. Ormai lo ritengo un fatto fisiologico per noi, la stagione è lunga e Allegri sta attuando un carico di lavoro che tende a pianificare, sapendo che l’epilogo è sicuramente importante, in campionato così come eventualmente in Champions. Ho detto che non eravamo vicini al 100% e lo ribadisco. In Serie A Napoli, Inter, Roma e Lazio hanno dimostrato di aver fatto un salto in avanti, alla luce dei cambiamenti strutturali. Sapevamo che queste squadre rappresentavano un’alternativa al nostro dominio, adesso abbiamo ancora più motivazioni e stimoli in più. E’ bello avere anche in Italia qualche autorevole candidato allo scudetto. La Juve pensa più alla Champions? Nell’insconcio dei calciatori c’è la convinzione che la Champions è importante, sta a noi trasmettere la mentalità vincente anche per le partite di campionato, la dimostrazione si è vista a Marassi. Questo è un dato di fatto, non possiamo e dobbiamo far sì che i calciatori facciano calcoli, ma devono trovare concentrazione maggiore partecipando a tutte le competizioni dando il massimo: è questo il nostro imperativo”.

Foto: sito ufficiale Juventus

Commenti

Archivio: Champions League