News
Lykogiannis arrivo Cagliari

ESPLOSIVITÀ E INTRAPRENDENZA OFFENSIVA: LYKOGIANNIS, IL CAGLIARI CORRE SULLE FASCE

Nuovo colpo in entrata per il Cagliari. Dopo Castan, ieri il club rossoblù ha accolto Charalampos Lykogiannis. Un nome a sorpresa che vi abbiamo svelato in esclusiva nella notte tra l’11 e il 12 gennaio, scenario assolutamente inedito fino a quel momento. Il club di Giulini ha chiuso l’operazione in entrata con lo Sturm Graz per il laterale greco classe 1993, sbarcato in Sardegna nelle scorse ore per completare l’iter burocratico e iniziare la sua avventura italiana. “Sono felice di essere arrivato in questa squadra”, ha dichiarato l’esterno ellenico appena atterrato all’aeroporto di Elmas, prima di conoscere i compagni, la città e la Sardegna Arena in attesa dell’ufficialità prevista nelle prossime ore. Il Cagliari abbraccia Lykogiannis: sarà lui il rinforzo per la fascia sinistra difensiva di Diego Lopez.

Charalampos Lykogiannīs nasce il 22 ottobre 1993 a Il Pireo, comune vicino ad Atene conosciuto per la presenza dello stadio dell’Olympiacos. E proprio tra le fila delle giovanili del club biancorosso Lykogiannis ha mosso i primi passi della sua carriera calcistica. Con l’Olympiacos ha giocato fino al 2011, nonostante le pochissime chance concessegli in prima squadra: dopo appena dieci presenze viene ceduto in prestito al Levadeiakos. Un anno più tardi torna al club d’origine, per poi essere girato all’Ergotelis nel 2014. Stagione senza infamia né lode e Olympiakos indeciso sul futuro: alla fine la società campione di Grecia da diverse stagioni punta per la cessione in Austria, allo Sturm Graz, nell’estate del 2015. Qui l’esterno greco cresce esponenzialmente, diventando uno dei migliori laterali del campionato austriaco: assist, gol e primi interessi da parte dei campionati top d’Europa. Alla fine a spuntarla è il Cagliari, che si assicura le prestazioni di Lykogiannis a sei mesi dalla scadenza del suo contratto con lo Sturm Graz. Sinistro al fulmicotone, esplosività, abilità nelle punizioni, potente e abile nel gioco aereo: Lykogiannis per caratteristiche tecniche e fisiche ricorda parecchio il primo Kolarov arrivato alla Lazio. 186 centimetri di altezza per circa 79 chilogrammi, Lykogiannis è un esterno prettamente offensivo: il 3-5-1-1 di Diego Lopez sembra l’abito perfetto per lui. In fase difensiva mostra ancora delle lacune, ma in Italia può sicuramente migliorare anche questo aspetto per completarsi e crescere ulteriormente. Nel campionato austriaco in questa stagione ha messo a segno due reti e fornito un assist, dimostrando la sua abilità sopratutto nei cross, costanti rifornimenti per gli attaccanti. Per ora il greco, nelle gerarchie di Lopez, partirà come vice-Padoin, ma l’idea del tecnico uruguaiano è quella di inserire gradualmente Lykogiannis per farlo diventare il titolare della corsia mancina. Finora il classe ’93 si è confrontato solo con il campionato ellenico e quello austriaco, non proprio l’elite europea. A livello internazionale ha debuttato con la nazionale greca lo scorso settembre: ora è arrivato il momento di fare il salto di qualità e imporsi con personalità anche in Serie A. Se lo augura il Cagliari, che corre sulle fasce con la speranza di aver trovato il laterale mancino del presente e soprattutto del futuro.

Commenti

Archivio: News