Fassone Mirabelli

Fassone su Donnarumma: “Patrimonio umano, tecnico ed economico. Mirabelli? Nessuna rottura”

Dopo aver fatto chiarezza sulla questione legata al comunicato UEFA e al voluntary agreement, l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, si è soffermato anche sul caso Gigio Donnarumma. Queste le sue parole rilasciate attraverso i canali ufficiali del club rossonero: “Mi è sembrato più sereno di quanto non fosse mercoledì sera. È stata una serata difficile per il Milan in generale, è anche un problema per il club. Mi ha fatto piacere che sia voluto venire alla festa dei ragazzi del settore giovanile, mi ha fatto piacere la sua dichiarazione distensiva: non c’è stata nessuna forzatura nel sottoscrivere l’accordo che lo lega al Milan. Spero che le cose si stemperino. Nei confronti di Gigio la nostra posizione è chiara, lui lo sa: non c’è alcuna volontà del club di cedere Donnarumma. È un patrimonio umano, tecnico ed economico del club. Se un giorno verrà da noi a dirci che non ha più piacere di restare e che vorrà fare altre esperienze, saremo pronti ad ascoltare qualunque offerta arriverà. Basta che nessuno pensi che usi strane metodologie per farlo partire a un valore inferiore al suo reale valore di mercato, visto che è un patrimonio economico del Milan. Io e tutti gli altri dirigenti siamo qui per tutelarlo fino in fondo. Il mio rapporto con Mirabelli? Non c’è nessuna rottura, ho già visto questo gioco di mettere Fassone contro Mirabelli. Il Milan è uno, non c’è il Milan di Fassone, di Mirabelli e di Gattuso. Chiunque tocchi qualcuno, di tutti i collaboratori, tocca il Milan e tocca me. Io uso un linguaggio, Mirabelli uno, Gattuso un altro ma i contenuti sono per portare il Milan più in alto. Che non ci provino, il Milan è uno e non c’è il Milan di ciascuno di noi”.

Foto: Milan twitter

Commenti

Archivio: Altro