Altro
Dani Ceballos

Dani Ceballos si prende il Real: da scommessa dell’estate a trascinatore dei blancos

Lo scorso 14 luglio il Real Madrid aveva sborsato poco meno di 20 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni di Dani Ceballos, che pochi giorni prima era stato eletto miglior giocatore dell’Europeo Under 21, concluso con la vittoria della Germania proprio ai danni della Spagna. Sul talento iberico ex Betis Siviglia, classe ’96, c’erano da tempo tutte le big del Vecchio Continente, che intravedevano in lui la futura stella del calcio spagnolo. Salvo, però, mostrare qualche perplessità per via del carattere piuttosto fumantino del calciatore, non proprio uno che fa della tranquillità il suo stile di vita preferito. Le Merengues non ci hanno pensato comunque due volte, versando nelle casse del Betis una cifra leggermente superiore alla clausola rescissoria di Ceballos. Una vera e propria scommessa dell’estate, che fino ad oggi si era rivelata più che mai azzardata: appena 31 i minuti giocati in stagione, frutto di tre spezzoni tra Liga, Champions e Supercoppa. Ma nel pomeriggio odierno, il centrocampista nato a Siviglia ha pensato bene di indossare il mantello da supereroe e spazzare via ogni dubbio sul suo acquisto: doppietta decisiva alla prima da titolare con la camiseta blanca e vittoria per 2-1 del Real sull’Alaves di Gianni De Biasi. Domenica scorsa la favola di Borja Mayoral, nato povero e diabetico a Madrid, migliore in campo dell’Anoeta alla prima da centravanti del Real, oggi l’esordio dal primo minuto di Dani Ceballos, che ha conquistato la palma di man of the match ma, soprattutto, è entrato finalmente tra le grazie dei tifosi Merengues. Piccola curiosità: grazie al successo odierno, la squadra di Zidane ha eguagliato il record di 12 vittorie consecutive in trasferta, primato che spettava Barcellona nella stagione 2010/11.

 

Foto: Twitter ufficiale Real Madrid

Commenti

Archivio: Altro