close
Personaggio del giorno
p1759a7sgi4pa1h46q9m2fm7cb3

Cabrera-Cagliari: matrimonio o rottura?

 

Julio Matías Cabrera Acevedo, dovrebbe diventare un giocatore del Cagliari. Nelle ultime ore ci sono stati degli intoppi, ma i rappresentanti del giocatore sono ancora in Sardegna per chiarire tutto, e rettificare l’acquisto. Il club di Cellino ha battuto sul tempo tante rivali, perché Cabrera era seguito da molti club, italiani, come il Torino, ma anche stranieri. I sardi sono riusciti a chiudere l’affare nel silenzio generale, senza dare nell’occhio. Così Matias Cabrera dovrebbe arrivare al Cagliari per 3,5 milioni di euro, con tanta voglia di stupire.

Luglio Matías Cabrera Acevedo, nasce in Uruguay, a Montevideo, il 16 maggio 1986, e come tanti suoi concittadini comincia da giovanissimo a giocare a pallone, ma il debutto nei campionati che contano arriva ‘solo’ nel 2005, all’età di 19 anni, nella seconda divisione uruguaiana con il  El Tanque Sisley. Qui gioca un anno, ma in così poco tempo riesce a farsi apprezzare, e così passa al Club Atlético Cerro, nel quale milita per tre stagioni. Nel 2009 vince con il Cerro, i playoff di Coppa Libertadores. Ma non potrà giocarla perché verrà comprato dal Nacional, all’epoca allenato dallo zio Eduardo Acevedo. Con il suo nuovo club Cabrera continua a crescere, e a mettersi in mostra. Nello stesso anno, però, subisce un grave infortunio, infatti si frattura il cranio in allenamento. Così la stagione 2009-10 è compromessa, e Cabrera non riesce a giocare con continuità e regolarità. Ma nelle stagioni 2010-11 e 2011-12, vince il campionato di Primera Division dell’Uruguay, riportandosi così alla ribalta del calcio nazionale, e non solo. Così, in questa caldissima estate,  arriva il Cagliari che ha deciso di contare su di lui, offrendogli un’opportunità nel calcio europeo, in Serie A. Quindi Cabrera saluta l’Uruguay contando all’attivo 60 presenze, condite da 6 gol.

Matias Cabrera è un centrocampista, trequartista molto duttile, e predilige utilizzare il piede destro. Non è tanto alto, infatti misura 177 centimetri, ma sappiamo benissimo, che le armi migliori di questi giocatori, sono altre, come rapidità, tecnica e fantasia. Cabrera è il tipico trequartista, che preferisce mandare in gol i compagni, piuttosto che segnare lui.

Siamo certi che il Cagliari si sia aggiudicato un giocatore quantomeno interessante. Ora starà a lui dimostrare le proprie qualità in un campionato ostico, come quello italiano. In bocca al lupo a Cabrera, sperando che diventi un nuovo giocatore del Cagliari.

Commenti

Archivio: Personaggio del giorno

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data