Twitter Juventus

Bernardeschi, la Juve per convinzione. E il primo incrocio da ex viola

Federico Bernardeschi e la Juve. Una scelta convinta, anzi di più. E si poteva immaginare, anche a nome di chi all’inizio non se n’era accorto, che sarebbe stata una trattativa destinata ad andare in porto. Una volontà chiara, precisa, netta, inequivocabile. A costo di presentare un certificato medico per ritardare il suo arrivo nel ritiro viola. Anzi, per cancellare definitivamente qualsiasi possibilità perché Fede dentro di sé sapeva che non avrebbe avuto senso trascorrere qualche ora con i suoi ormai ex compagni quando aveva deciso di sposare il bianconero. Infatti, da lì a pochi giorni la trattativa si sarebbe sbloccata. E stasera sarà il primo incrocio viola, per uno spezzone (probabile questa scelta) o da titolare lo vedremo, comunque nel ricordo di una lunga ed emozionante parentesi con la Fiorentina, la stessa che gli avrebbe consentito un salto di qualità lungo fino alla… Juve. I viola avevano fatto di tutto e di più per trattenerlo: un rinnovo da 2,5 milioni a stagione, la fascia di capitano, un ruolo centralissimo – di primaria importanza – all’interno del nuovo progetto affidato a Pioli. Ma quando si dice che la volontà fa la differenza, mai come nel caso di Bernardeschi si fotografa esattamente la situazione. Qui Juventus Stadium, a voi Fede: il primo incrocio da ex viola non sarà una spremuta banale, almeno nei ricordi. Tante istantanee, inevitabile tornarci almeno con il pensiero: poi il campo e sarà un’altra storia…

Foto: Twitter Juventus

Commenti

Archivio: News