News
Ben Chilwell

CORSA, PERSONALITÀ E TECNICA: ECCO BEN CHILWELL, L’ORO DEL LEICESTER

Nella serata di ieri è andato in scena il posticipo tra Leicester e Tottenham, match che ha chiuso la 37esima nonché penultima giornata di Premier League. Gara vinta agevolmente dagli Spurs, che hanno letteralmente schiantato le Foxes con un roboante 1-6 a domicilio. Assoluto mattatore del match Harry Kane (attuale capocannoniere del massimo campionato inglese con 26 centri), autore di ben quattro gol, seguiti dalla doppietta di Son Heung-Min. Di Ben Chilwell la rete della bandiera per il Leicester. E proprio il laterale mancino classe 1996, al suo primo gol in Premier, si è rivelato una delle note più liete nella serata da incubo per i campioni in carica delle Foxes. Il giovanissimo classe 1996, grazie alle sue brillanti prestazioni sotto la guida di Ranieri prima e di Shakespeare poi, sta facendo impazzire tutti gli addetti ai lavori, con il Leicester che ha dovuto resistere a più assalti dei top club per tenerselo stretto.

Ben Chilwell è nato a Milton Keynes il 21 dicembre 1996 ed è cresciuto calcisticamente nel vivaio del Leicester. Dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili delle Foxes, inizia a farsi notare nella stagione 2014-2015: 16 presenze con la formazione Under 21 condite da un gol e tre assist, che gli valgono il titolo di Giocatore dell’anno delle giovanili. Ranieri, allora tecnico della prima squadra del Leicester, fin da subito si accorge delle qualità del giovane esterno e lo aggrega alla prima squadra sia per il ritiro che per le varie amichevoli pre-campionato. Il suo debutto fra i professionisti arriva il 27 ottobre 2015, in occasione del match di Coppa di Lega contro l’Hull City, quando il giovanissimo Ben gioca l’intera partita persa 5-4 ai rigori dopo l’1-1 nei tempi supplementari. Per fargli accumulare esperienza, il Leicester decide di mandarlo 40 giorni in prestito nell’Huddersfield, in Championship (seconda divisione inglese), dove si conquista subito il posto da titolare e la stima di allenatore, compagni di squadra e tifosi. Tornato alla base, passano appena un paio di giorni e gioca nuovamente da titolare con la prima squadra delle Foxes: novanta minuti contro il Tottenham in FA Cup. La stagione si chiuderà con un’altra presenza in Coppa e qualche convocazione in Premier League, conclusasi con l’incredibile cavalcata vincente dei ragazzi di Ranieri. Per vedere l’esordio in Premier di Chilwell bisogna aspettare il 26 dicembre 2016, quando Claudio Ranieri decide di lanciarlo in campo dal 1′ nella sfida contro l‘Everton. Pochi giorni prima per il classe ’96 si erano spalancate anche le porte della Champions League: novanta minuti contro il Porto nell’ultima gara della fase a gironi (sconfitta per 5-0 ininfluente per il passaggio al turno successivo). Nel corso dell’attuale stagione (anche dopo il cambio in panchina con Shakespeare subentrato a Ranieri) il giovane Ben ha finora collezionato 19 presenze stagionali, per un totale di 1338 minuti disputati e una rete a referto, quella messa a segno ieri nella disfatta contro il Tottenham.

Terzino sinistro, mancino naturale ma con buona confidenza anche col piede destro, Ben Chilwell non è propriamente il prototipo del classico terzino britannico, considerando la strutture fisica e muscolare del 20enne del Leicester. Baricentro basso, agile, grande frequenza di gambe, Chilwell è molto veloce sia nel breve che in allungo. A livello difensivo si destreggia con naturalezza, non particolarmente aggressivo in marcatura, ma dotato di un buon senso della posizione e capace di vincere quasi tutti i contrasti nonostante non sia certo un colosso. Dotato di una grande corsa e una forte personalità, che gli permettono di giocare con la tranquillità dei veterani sia in fase difensiva che quando attacca. Molto bravo nei tempi di sovrapposizione, quando si propone non si limita al compitino, piuttosto punta con decisione il diretto avversario, entra dentro il campo o va sul fondo, cercando sempre la giocata importante. In estate il Leicester ha deciso di blindare Chilwell fino al 2021 e respingere gli assalti di numerose big come Arsenal e Liverpool, pronte a fare follie per assicurarsi le sue prestazioni. La volontà delle Foxes è quella di trattenere il gioiello classe 1996 il più a lungo possibile, ma prima o poi sarà inevitabile impedirgli di spiccare il volo verso lidi più prestigiosi. Le premesse per un futuro da top player ci sono tutte.

Foto: independent.co.uk

Commenti

Archivio: News

Pedullà in tv o radio

Prossima trasmissione


Programma
Calcio € Mercato
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
dal mar. al ven. alle 23.00

Programma
Iped
Canale
Sportitalia - canale 60 DT e 225 SKY
Data
giovedì e venerdì alle 24.00

Programma
Canale
Data