Lo sai che

Alfredo Pedullà

© www.imagephotoagency.it
© www.imagephotoagency.it
© www.imagephotoagency.it
04/03/15, 12.30 Montella: “Il mio futuro è in viola, avanti insieme"
Tempo di vigilia anche per Vincenzo Montella. Il tecnico della Fiorentina ha presentato così in conferenza il match contro la Juventus, valido per la semifinale d’andata di Coppa Italia: “Quella di domani è una partita particolare anche per me. Ci sono stimoli e motivazioni maggiori rispetto alle altre gare. Le condizioni dei ragazzi? Pizarro non sta bene, è da valutare. Borja e Badelj stanno bene, Basanta è un grossissimo punto interrogativo. Tomovic, Babacar e Savic non ci saranno, Mati Fernandez forse, Gomez la settimana scorsa ha avuto un problema, oggi l'ho visto meglio. In ogni caso avremo una squadra competitiva, anche se dovremo cambiare qualcosa. Non siamo copertissimi in tutti i ruoli, ma a questo punto della stagione va bene così. Troppi impegni in questo periodo? Essendo una semifinale non si può ragionare sugli altri impegni, è il percorso più breve per centrare una finale. Lo pensa anche Allegri. Mi aspettavo che anche la Juve tenesse alla Coppa Italia, penso sia legittimo che ci puntino forte data la loro posizione in campionato. Questo ci darà solo altri stimoli. Affrontare i migliori è bello, siamo consapevoli del fatto che ci aspetta una gara di sacrificio, noi abbiamo acquistato coraggio e mentalità. Non vedo grosse differenze rispetto alla squadra di Conte, i principi di gioco sono simili, differiscono per alcuni aspetti. Per me si era parlato di crisi del terzo anno? Il mio rapporto è sempre il solito. C'è massima chiarezza e rispetto da ambio le parti. Rispetto all'inizio della stagione non è cambiato nulla, se non i risultati. Futuro? Andremo avanti insieme, non vedo motivo di pensare altrimenti. Il grande momento di Salah? Si è integrato perfettamente e siamo totalmente contenti di lui. Neto? Lo spogliatoio ha un grande rapporto con lui. Abbiamo due grandi portieri, quando mandai in campo Tatarusanu fu per una questione psicologica. È un gran bel problema avere due portieri così. A parte la possibilità che possa andare alla Juve, Neto se sta bene gioca, è sereno e quindi giocherà senza problemi. La Coppa Italia per noi è importante, l'anno scorso ci siamo andati vicini. La società vuole vincere, è normale, anche io da allenatore non ho vinto alcun trofeo. Vincere è il sogno di tutti. Ci proviamo".
pedullà  in tv o radio
Prossima trasmissione
HH MM SS
programma canale giorno/ora
Calcio & Mercato dal lun. al ven. Sportitalia canale 153 digitale terrestre -225 sky 23.00
Rimani aggiornato al
network di Alfredo Pedullà

Esclusiva: Palmer-Brown, la Juve prepara i documenti

09-02-2014, 23.49  -  Leggi gli articoli correlati
© www.imagephotoagency.it

Erik Palmer-Brown, ve ne abbiamo parlato tante volte, gli aggiornamenti sono continui. La Juve ha messo da tempo gli occhi sul difensore classe 1997 del Kansas City, considerato un profilo dalle eccellenti prospettive per la giovane età e i margini di miglioramento. In questi giorni si stanno preparando i documenti che i due club su scambieranno, dopo aver trovato l'intesa qualche settimana fa. L'accordo prevede che la Juventus lasci Palmer-Brown al Kansas City fino ai diciotto anni con qualche stage da organizzare in Italia per anticipare l'ambientamento e la conoscenza del calcio europeo.

 

Commenti

Seguimi
Premi

Oscar dei giovani

San Silvestro d'oro

Beppe Viola

Elvio Guida

Penna d'Argento

Copyright
Copyright 2012 © - Alfredo Pedullà
P.IVA 06381950960
Hosting by TC & C