Twitter Juventus

Allegri: “Nedved? Sono solo consigli, Alex Sandro importante per noi. Dybala? Non è al top e gli ho detto…”

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato in conferenza stampa presentando la sfida contro Bologna in programma domani al Dall’Ara: “Abbiamo lavorato bene tutti. Sono contento per quello che hanno fatto. Bisognerà vincere domani a Bologna. Le critiche di Nedved? Sono solo consigli, dall’alto del suo ruolo e della sua esperienza. Dybala è un ragazzo straordinario, va per i 24 anni e ha grandi margini di crescita. Non è nella migliore condizione fisica, è tanto che non fa gol. Non credo sia un fatto legato solo a Dybala, è capitato anche a Mandzukic e a Higuain. Dybala è difficile che giochi domani, devo ancora decidere se giocherò a due o a tre centrocampisti. Io, come tutti, sono in discussione. Forse Dybala ha abituato tutti troppo bene. La vita privata? Ognuno deve sapersi gestire, sono dei professionisti. Io faccio l’allenatore, non il cane da guardia. Pjanic potrebbe partire titolare, si è allenato bene. Cuadrado sarà a disposizione con la Roma, Chiellini tornerà in settimana con la squadra. Buffon ha un fastidio da valutare, che gli impedisce di giocare. Torna Pjaca tra i convocati. Alex Sandro sta bene e domani gioca. E’ un giocatore importante, che ha fatto due straordinarie annate, con alti e bassi. E si sta ritrovando. Bernardeschi? Ha già giocato nel ruolo di Dybala, a Genova contro la Samp. Marchisio? Come ho detto, devo ancora valutare se giocare a tre o a due a centrocampo. Cosa ho detto a Dybala? Serve lavorare e concentrarsi senza arrovellarsi. ‘Fare’ è la miglior medicina. A Napoli ha dato una buona palla a Higuain, non dimentichiamocelo. Siete tutti spaventati dal suo rendimento. Non è il primo, non sarà l’ultimo. Pjaca? Ha rilanciato la Primavera e ha trovato una buona condizione. Higuain? Gli ho detto di darsi da fare. E il merito è tutto suo se è tornato a fare bene. Di solito a Bologna sono sempre partite combattute e difficili. Il Bologna è una squadra ben organizzata, corre e hanno buona tecnica. Servirà una gara solida. Inter e Napoli giocano oggi? L’importante è che non facciano il risultato. In difesa gioca Rugani? Giocherà lui o Barzagli. Oggi c’è grande disponibilità da parte di tutti. Il VAR in Lazio-Torino? Il Var aiuta il calcio, gli arbitri e gli assistenti. Non deve diventare un qualcosa di soggettivo, è importante capire come utilizzarlo. Sono stato attaccato per quello che ho detto. Dissi che a marzo avremmo avuto delle critiche… ma si lamentano già a dicembre. E’ uno strumento in fase di sperimentazione”.

Foto: Juventus sito ufficiale

Commenti

Archivio: News